News Politica

Siria: inviato cinese: Pechino rifiuta sfruttare situazione con intervento umanitario

AlSabah (09/03/2012). L’inviato della Cina, Li Huaxin, ha incontrato ieri a Damasco il ministro degli Esteri siriano, Walid al-Mu’allem, manifestando il proprio rifiuto per un intervento in Siria che secondo lui sfrutterebbe solo la difficile situazione. Li Huaxin ha recapitato a Mu’allem una lettera da parte del suo omologo cinese Jang Jiechi, in cui si farebbe riferimento ai “rapporti d’amicizia tra i due Paesi” e conterrebbe inoltre i sei punti già mostrati a Pechino per giungere a una soluzione della crisi siriana. L’inviato cinese ha ribadito il netto rifiuto della Cina di qualsiasi interferenza negli affari siriani, affermando che “il popolo siriano è l’unico in grado di trovare una soluzione alla crisi”. Ha a tal riguardo sottolineato “l’attenersi della Cina al rispetto per la sovranità, l’indipendenza e l’integrità territoriale della Siria, e l’adesione cinese agli obiettivi e agli scopi della Carta dell’ONU”.


Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz