News Politica

Siria: gli attori in fuga dalla guerra

syria_06142013Asharq Al Awsat (26/06/2013). Attori, produttori e registi, la guerra colpisce anche il mondo dello spettacolo.

Famosa per le sue soap opera, la Siria era un tempo meta ambita dei produttori televisivi, ormai corsi ai ripari in cerca di fortuna in altri paesi arabi(soprattutto Libano ed Emirati Arabi Uniti).

Ma non tutti hanno scelto di andarsene: Basil Khatib, noto regista siriano, ha spiegato che non lascerà la Siria in nessuna circostanza, come promesso all’inizio del conflitto. Anche l’attrice Lama Ibrahim si è detta determinata a rimanere a Damasco con la sua famiglia, affermando di essere pronta a restare a fianco dei suoi concittadini: “preferisco restare ed affrontare con loro il nostro destino”.

Faeq Irqsusi, attore damasceno ha lanciato un appello ai suoi colleghi affinchè restino in patria, nonostante la morte dell’industria cinematografica.

Dagli anni 90, le soap opera siriane hanno goduto di un grande successo soprattutto grazie alle tv satellitari, entrate in milioni di case, dal Marocco all’Iran. Celebri sono le Musalsalaat Ramadan, serie televisive che accompagnano le famiglie durante il mese sacro.

Luca Pavone

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet