News Politica

Siria: doppio bianco turco

Al-Quds al-Arabi  (09/01/2012). Il ministro degli esteri turco Ahmet Davatoglu ha invitato l’opposizione siriana a proseguire il suo cammino di lotta contro il regime di Bashar al-Assad in maniera pacifica. Un consiglio “elargito” durante l’incontro di ieri con una delegazione del Consiglio nazionale siriano ad Ankara. Oggi intanto il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan ha lanciato l’allarme per una possibile “guerra civile e di religioni” in Siria, una minaccia che grava sulla stabilità dell’intero Medioriente. Alle critiche al regime si affiancano dunque i timori per un eventuale dopo-Assad. Domenica intanto il ministro della difesa di Damasco ha visitato la base marittima russa a Tartous, dove era appena approdata una nave da guerra di Mosca. Nel suo discorso ha elogiato la “posizione onorevole della Russia” in una fase di “complotto contro la Siria”. Ha sottolineato inoltre le storiche relazioni di cooperazione che legano i due paesi e svolgono un ruolo di primo piano “a servizio della pace e della sicurezza” nella regione e nel mondo intero. Una flotta di navi da guerra russe si trovano nella base di Tartous per rifornimenti, ma secondo il ministro siriano la loro visita denota al contempo l’interesse di Mosca per quanto accade in Siria.


Carlotta Caldonazzo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz