News Politica

Siria: Assad rifiuta ritiro e accusa Gran Bretagna

assadAsharq AlAwsat (03/03/2013). In una intervista televisiva rilasciata al Sunday Times, il presidente siriano Bashar Assad ha definito il coinvolgimento della Gran Bretagna nel conflitto siriano “naive e irrealistico”. “Se il governo britannico ha intenzione di giocare un ruolo per cambiare le cose, deve comportarsi in modo più ragionevole e responsabile,” ha detto nell’intervista. Si è poi chiesto “come ci si può aspettare che la Gran Bretagna diminuisca il grado di violenze se vuole inviare aiuto militare a sostegno dei terroristi?” (così si riferisce spesso ai ribelli). Assad ha poi dichiarato che non si ritirerà né andrà in esilio. Si è detto pronto al dialogo coi militanti e i ribelli armati, ma solo nel caso in cui abbandonino le armi. Di recente il ministro degli Esteri aveva proposto qualcosa di simile, ma lasciando la questione del disarmo senza una risposta. La Gran Bretagna al momento sta aumentando l’assistenza generale fornita ai ribelli siriani e non ha escluso che in futuro – se la situazione continuasse a peggiorare – potrebbe fornire anche delle armi.


Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz