News Politica

Siria: Assad prende le distanze

Al-Quds (7/12/2011). Al-Assad non si ritiene responsabile per le atrocità perpetrate dalle sue truppe, svicolando così dalle accuse mossegli dalle Nazioni unite. I 4000 morti causati dal suo regime (affermano fonti giornalistiche americane) e la repressione politica e culturale sembrano non colpire l’attenzione del presidente siriano. Anzi, Al-Assad ammette di sentirsi uno “spettatore esterno”, non potendo controllare le sue truppe in ogni loro spostamento. Tutto questo è stato riportato dalla televisione americana ABC, che non fornisce altre indiscrezioni sul contenuto del colloquio, che sarà reso pubblico oggi (mercoledì 7 dicembre, n.d.r.). Ricordiamo anche che questa è la prima intervista rilasciata dal Presidente Al-Assad da marzo, in appendice ad un incontro presso il Ministero degli affari esteri.


Giusy Regina

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz