Marocco News Società

Sahara Occidentale: richiesta la pressione dell’Onu per il rilascio dei detenuti di Gdim Izik

gdeim Izik

video scioccante Gdim IzikHespress (18/02/13). In seguito alle sentenze riguardanti gli eventi di Gdim Izik (con condanne che vanno dai 20 anni di prigione sino all’ergastolo per gli accusati), il Fronte Polisario ha dichiarato che le sentenze emesse dal Tribunale Militare a Rabat, dimostrano una provocazione del Governo marocchino. In un comunicato, pubblicato ieri, in seguito ad una riunione d’emergenza presieduta dal leader del Fronte, Mohammed Abelaziz, le sentenze sono state descritte come una “pugnalata”, dopo tutti gli sforzi internazionali.

Nel comunicato, il Fronte ha dichiarato che le sentenze emesse nei confronti dei detenuti dei fatti di Gdim Izik, intralciano il cammino verso una soluzione politica della questione del Sahara e ha poi aggiunto che il processo incarna una delle conseguenze della mancanza di strumenti delle Nazioni Unite per monitorare i diritti umani nel Sahara, andando ad intaccare la stessa credibilità dell’Onu.

Nel comunicato, il Fronte ha richiesto alle Nazioni Unite di assumersi la piena responsabilità e di imporre sanzioni necessarie al Governo marocchino per il rilascio delle persone coinvolte negli scontri di Gdim Izik. Le sentenze emesse infatti non dimostrerebbero l’intenzione dello Stato marocchino di rispettare la verità e la legge; le sentenze infatti sono state descritte ingiuste e false, come quelle effettuate dalla Francia colonizzatrice in Algeria o dall’Apartheid in Sudafrica.


Alessandra Cimarosti

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.