News Zoom

Riscoprendo il mondo arabo

Zoom 15 ago mondo araboDi Rami G. Khouri. The Daily Star (14/08/2013). Traduzione e sintesi di Roberta Papaleo. Negli ultimi anni, nella maggior parte dell’Occidente, gli studi e la letteratura popolare sul mondo arabo sono nettamente migliorati, per il semplice motivo che gli autori sono stati costretti a scrivere delle realtà che gli uomini e le donne della regione araba hanno imposto all’agenda globale.

Si vedono ancora in giro esempi dei soliti intellettuali che reagiscono allo stato turbolento delle trasformazioni nel mondo arabo denunciando l’incapacità di arabi e musulmani di praticare la democrazia o di padroneggiare l’arte della politica. Tuttavia, la tendenza principale muove verso una trattazione più accurata del mondo arabo, dal momento che milioni di normali cittadini esprimono sé stessi e la loro lotta per trasformare le società affinché acquisiscano i valori della democrazia, della libertà, della dignità e della giustizia civile, che rimangono principi potenti e strutturali dell’identità araba.

La maggior parte degli accademici e degli analisti mediatici che studiano seriamente quanto sta davvero succedendo nel mondo arabo cercano di rispondere a due domande chiave: primo, quali sono i cambiamenti significativi nelle relazioni di potere che stanno trasformando gli ordini socio-politici della nostra regione e quali di questi cambiamenti sono temporanei e quali permanenti? Secondo, quali sono i valori alla base della definizione dei popoli del mondo arabo e come questi valori plasmano le aspirazioni, la condotta politica o le esplosioni sovversive di milioni di arabi?

Capire davvero le società ed i popoli arabi – e non come l’Occidente ci vuole immaginare – è un punto di partenza molto critico sia per gli arabi che per gli stranieri che cercano un futuro migliore. Negli ultimi anni, sono stati pubblicati molti studi e libri di buona qualità, sia di autori arabi che stranieri: esplorano quelle realtà e ne sottolineano le tante dimensioni attraverso le diverse culture della regione, piuttosto che descrivere una regione monolitica e statica definita solo da un’antica religione.

I nuovi elementi studiati ad avere più rilevanza includono i movimenti sociali in continuo mutamento, il rapporto religione-politica, la durata e il ritorno dello “Stato profondo”, gli imperativi della giustizia sociale e delle dignità. Allo stesso modo, sono molto interessanti molti siti web americani ed europei che presentano un’ampia gamma di scritti di attualità.

Secondo me, una delle offerte migliori è quella di Shibley Telhami con il libro “Il mondo con occhi arabi: l’opinione pubblica araba e la riorganizzazione del Medio Oriente”. Credo sia degno di nota in quanto combina l’analisi gli atteggiamenti e gli sviluppi in corso nella regione con quella dell’opinione pubblica degli ultimi dieci anni, grazie a sondaggi eseguiti in tutto il mondo arabo. Questa combinazione è sostenuta da un ricco corpo di dati storici che riflettono i valori e le aspirazioni di quei uomini e quelle donne che recentemente si sono ribellati per prendere in mano il loro destino.

L’analisi di Telhami identifica una serie di dimensioni chiave all’interno dell’opinione pubblica e dei valori politici in tutto il mondo arabo, tra cui: la centralità del conflitto israelo-palestinese, la ricerca della democrazia, gli equilibri tra religione e laicismo, le percezioni delle attuali rivolte, l’interazione tra identità nazionali e pan-arabe, il ruolo dei media, l’atteggiamento nei confronti di Israele, gli USA l’Iran e gli altri attori principali della regione.

Infine, analizzando come l’opinione pubblica araba influenzerà il rimodellamento del Medio Oriente, concentrandosi sulla varie trasformazioni in atto nel mondo arabo e sulla loro natura pervasiva, mutevole e durevole, oltre al loro ruolo nel cambiamento delle configurazioni di potere nella regione e il loro impatto sulla condotta di Israele e degli USA.

Telhami collega i correnti sviluppo con una ben più lunga tradizione di valori e comportamenti popolari che plasmeranno per sempre questi sviluppi. Telhami ci ricorda l’importanza di trovare l’onestà per cercare davvero di capire i sentimenti e le aspirazioni di milioni di arabi che stanno sconvolgendo il loro mondo.

Vai all’originale 


Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz