Arabia Saudita News Zoom

Il principe Salman visita la Cina

Di Hayan al-Hajri. Elaph (12/03/2014). Traduzione di Alessandra Cimarosti.

Il principe ereditario saudita Salman bin Abd al-Aziz, vice primo ministro e ministro della Difesa, ha iniziato una visita ufficiale storica in Cina, mercoledì, ultima tappa del viaggio in Asia, dopo Pakistan, Giappone, India e Maldive.

Secondo l’ambasciatore saudita in Cina, Yehya Ben Abd al-Karim al-Zaid, gli scambi economici tra Arabia Saudita e Cina hanno superato i 73 miliardi di dollari nel 2013, e aumenta sempre di più il numero degli studenti sauditi nelle università cinesi (più di 1300). Queste cifre dimostrano l’importanza delle relazioni tra Riyad e Pechino.

L’ambasciatore ha affermato che il viaggio del principe Salman è di particolare importanza in un momento in cui la dinamica politica mondiale si basa prima di tutto su alleanze economiche (che rafforzano la cooperazione tra i due Paesi) che erano e sono tuttora la base delle relazioni sino-saudite. Al-Zaid ha inoltre aggiunto che il Regno desidera migliorare le relazioni con la Cina in tutti i campi, da quello culturale a quello dell’istruzione, così come nel settore turistico. L’Arabia Saudita, inoltre, è il principale esportatore di petrolio in Cina e il Regno sta cercando di rafforzare la cooperazione con il Paese asiatico anche nel settore dell’energia.

Per quanto riguarda l’istruzione, al-Zaid ha affermato che gli studenti sauditi studiano in università cinesi molto buone e si occupano maggiormente del campo della medicina e dell’ingegneria; stanno inoltre aumentando gli scambi culturali tra le due nazioni.

Da parte sua, Li Cheng Wen, ambasciatore cinese in Arabia Saudita, ha dichiarato che le relazioni tra i due Paesi sono peculiari: infatti, nessuno stato del gruppo dei 20 Paesi arabi ha ottenuto un tale partenariato strategico. L’ambasciatore, inoltre, ha aggiunto che le due nazioni sono legate da profonda amicizia e fratellanza basate sul rispetto reciproco. Ha poi affermato che i due Paesi hanno potenzialità che li rendono complementari e che sono necessarie capacità di lavoro e competenze da entrambi i lati a servizio del popolo per il presente e per il futuro.

La Cina si è detta pronta per la riuscita di questa visita, unendo gli sforzi e sostenendo queste ottime relazioni verso il futuro. “La Cina giocherà un ruolo positivo nelle riforme del Medio Oriente”, ha affermato Cheng Wen, facendo riferimento alla visita del ministro degli Esteri cinese a Riyad.

La visita di Salman in Cina è la prima da quando è diventato principe ereditario. Avrà colloqui con i leader cinesi per scambiare opinioni e punti di vista sulle relazioni bilaterali, sulle questioni internazionali e regionali di interesse comune.

Vai all’originale

 


Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz