News Palestina

Palestina: Isma’il Haniyeh: “ripresa negoziato Israele-Palestina: fallimento reiterato”

26.1o029.taheri1C--300x300Al Quds al Araby (23/07/2013). Secondo il Primo Ministro dell’Autorità nazionale palestinese (Anp) Isma’il Haniyeh, designato da Hamas per dirigere il governo nella Striscia di Gaza, la ripresa del negoziao israelo-palestinese è destinato a fallire. Isma’il Haniyeh ha dichiarato che: “la ripresa del negoziato da parte del potere palestinese con l’occupante israeliano significa solo reiterare il fallimento, fuggire dalla responsabilità nazionale e restare sotto l’egida della politica americana sionista e agire contro la storia della resistenza e del suo popolo”.

Haniyeh ha pronunciato il suo discorso dopo aver partecipato alla preghiera che si è tenuta di sera davanti alla sede delle Nazioni Unite a Gaza in sostegno ai prigionieri in sciopero della fame nelle carceri israeliane. Ha aggiunto: “il nostro popolo a casa e all’estero non dà e non riceve una copertura,  e non si affida a nessuno dei negoziatori perché qualsiasi accordo preso lede i  nostri diritti e i nostri principi”.

Haniyeh ha ricordato che: “Hamas non lascerà soli i prigionieri , la strenua resistenza che ha catturato, tenuto prigioniero e liberato (riferimento alla cattura di Gilad Shalit a metà 2006 che si è conclusa con la liberazione del soldato in cambio di prigionieri palestinesi) non li abbandonerà”. Ha infine esortato le Nazioni Unite e la comunità internazionale a: “prendersi la responsabilità rispetto alle migliaia di nostri prigionieri”.

Ha infine concluso: “è nel nostro interesse che l’Egitto rimanga forte, unito, e padrone del potere decisionale arabo e islamico e che guidi la comunità per recuperare ancora una volta la Palestina, liberare Gerusalemme e al-Aqsa”.

Chiara Cartia

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet