Turchia Zoom

Pages Bookstore: l’incontro passa per le pagine dei libri

di Olivia Snaije. Publishing Perspective (08/06/2015). Traduzione e sintesi di Silvia Di Cesare.

Una nuova particolare libreria è stata aperta a Istanbul specializzata in libri in lingua araba. Pages si trova nel quartiere di Fatih, vicino al museo Kariye. In questi 210 metri quadri di spazio è possibile trovare oltre 2000 titoli in lingua araba, turca, inglese e francese.

La libreria nasce da un’idea Gulnar Hajo e Samer al-Kadri, fondatori della casa editrice per bambini  Bright Fingers.

Hajo e Kadri sono siriani e hanno lasciato la loro città natale, Damasco per stabilirsi prima in Giordania e poi a Istanbul nel 2013. Qui i due imprenditori hanno deciso di far ripartire la loro compagnia.

Con circa 350mila rifugiati siriani residenti a Istanbul e circa 2milioni in tutta la Turchia, al-Kadri ha detto che sentiva il bisogno di creare un libreria in cui fosse possibile trovare con facilità libri in lingua araba. Pages sarà inoltre qualcosa di più di una libreria, questo funzionerà anche come centro culturale e caffè dove sarà possibile organizzare eventi e proiezioni.

I libri in arabo verranno ordinati direttamente dal Libano e trasportati in nave a Istanbul.

“Sarà un luogo internazionale e molto speciale” ha dichiarato al-Kadri. “Sarà un posto in cui gli arabi, siriani e non, e i turchi potranno incontrarsi e conoscersi. Un posto dove potranno comunicare. Ci sono anche molti scrittori qui in Turchia che potranno presentare qui i loro libri. Non puntiamo solo alla vendita, vogliamo che questo diventi un luogo in cui le persone possano ritrovarsi”.

 

Silvia Di Cesare

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet