Marocco Moda News

Neon Moon, la lingerie femminista di una marocchina in UK

neon moon

Di Ghia Ismaili. Al Huffington Post Maghreb (21/08/2016). Traduzione e sintesi di Roberta Papaleo.

Si chiama Hayat Rachi, la 26enne marocchina che dal 2015 dirige una start-up che ha lanciato una linea di lingerie per donne “normali”, con il marchio Neon Moon. Il suo progetto, che vuole essere “femminista” al 100%, dà molto da parlare nel Regno Unito.

“Ho creato Neon Moon nel 2014 dopo aver fatto shopping nel centro commerciale Westfield London per acquistare della lingerie e mi sono chiesta: esiste davvero una marca di biancheria che permetta alle donne di sentirsi bene con sé stesse? Non me ne veniva in mente neanche una. Quindi, invece di aspettare che il mercato cambiasse, ho creato il cambiamento”.

Oltre a ciò, un’altra delle ragioni che hanno spinto Hayat su questa strada è la discriminazione di cui è stata vittima durante la sua infanzia, “in quanto marocchina che vive a Londra”. Secondo lei, i suoi “fitti capelli ricci”, il suo “nasone” e il suo “corpo peloso” erano motivo di critica: “Non assomigliavo alle ragazze inglesi e perciò volevo sentirmi bella e rappresentata. Quando ho creato Neon Moon, volevo assicurarmi che tutte le altre ragazze non passassero quello che avevo passato io”, ha spiegato.

L’avventura è iniziata quando ha presentato il suo progetto a The Prince’s Trust, un’organizzazione di beneficienza affiliata alla famiglia reale britannica. “Mi hanno sostenuto per un anno con un programma d’impresa, poi il progetto Neon Moon è diventato un vero successo”. Il marchio in questione difende la diversità, l’eguaglianza, ma soprattutto l’autonomia della donna, bandendo dalle proprie campagne tutto ciò che sia “oggettivazione, sfruttamento, sessualizzazione”, o Photoshop.

Inoltre, la lingerie di Hayat “non prende in considerazione lo sguardo maschile. È un brand fatto per le donne affinché esse si amino”. Infatti, i suoi capi di biancheria non prevedono ferretti, né imbottiture. Lo scopo è quello di mettere in risalto il corpo della donna al naturale. “È bello vedere come un reggiseno appaia diverso su una donna o su un’altra, è ciò che apprezziamo a Neon Moon. Le nostre forme e i nostri corpi sono belli al naturale e non devono essere modellati da qualcosa di diverso per essere apprezzati”.

Hayat fa riferimento anche alla sua relazione col Marocco, suo paese d’origine: “È lì che ho conosciuto donne forti che difendono i loro diritti, il loro diritto di essere belle. Ogni donna marocchina è bella e unica. Il fatto di essere cresciuta nel mezzo di una cultura così dinamica ha di certo ispirato le mie scelte di colore e stile”, ha spiegato, aggiungendo che essere una donna “di colore” in Gran Bretagna non è stato facile, ma che mantiene un legame molto forte con il suo retaggio.

Vai all’originale

 


Redazione

1 Commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz