Immigrazione Italia Marocco News Politica

Marocco: Salvini scopre la via di Damasco, a Rabat

salvini

(Fonti: le dichiarazioni di Salvini, prima e dopo il viaggio a Rabat, Marocco).

Prima.

Roma, 24 nov. “Io in Marocco ci andrò da qui a breve per cercare di discutere come evitare che la gente parta da là, e quanto dobbiamo contribuire perché non c’e’ niente di gratis”. Lo ha detto Matteo Salvini ai microfoni di Sky Tg24. Il leader della Lega ha poi spiegato: “Preferisco spendere un euro là, per dare una mano, per non spendere un euro qua per piazzarli in un hotel con piscina e vista mare che non serve a nessuno”. Se Matteo Salvini fosse premier, i clandestini in arrivo dal mare sui barconi “li respingo. Faccio quello che fa l’Australia, Malta, la Grecia. Li aiuto, nutro, curo, giro e rimando indietro”. Lo ha detto il segretario della Lega, intervistato da Sky Tg24. “Non voglio che nessuno muoia in mare, pero’ se i confini hanno un senso… Solo un cretino può auspicare che un essere umano muoia”. Ma “difendo i confini. Se ci sono e hanno un senso vanno difesi. Altrimenti mettiamo su Lampedusa ‘affitasi’, ‘cedesi’, ognuno può fare quello che vuole. Altri governi europei fanno così. Per esempio la Gran Bretagna non mette una lira nell’operazione Mare Nostrum perché dice di non voler aiutare gli scafisti. Se lo fanno gli inglesi non vedo perché non dovrei farlo io”. Salvini ha anche sottolineato come l’immigrazione regolare e limitata sia “un valore positivo, un valore aggiunto per la nostra economia. Senza nessun tipo di margine, di controllo, invece e’ un casino”. (sito Lega Nord)

Durante e dopo.

Salvini si chiede “come sia possibile che gli imprenditori italiani non siano tutti qui a investire”. “Porterò qui Roberto Maroni e Luca Zaia. Se non ci viene il governo, farò sentire la collaborazione dei governatori”.

“II Marocco è una garanzia di stabilità per tutto il Nordafrica ed è un paese di grande tolleranza: la seconda religione, qui, è l’ebraismo”. Inoltre, “ci sono investimenti miliardari. È un paese che cresce del 5% all’anno, cinque volte l’Italia. In cui si fanno strade, autostrade, alta velocità… “. (Corriere della Sera)

“Loro sono disponibilissimi a ragionare con l’Italia di immigrazione. Peccato che l’Italia se ne freghi”. La prima sera è stato ospite a cena dell’imprenditore televisivo Mouaad Rhandi: “Ho trovato un’apertura di credito totale nei confronti di un partito come la Lega, che sull’immigrazione ha posizioni chiare. Anche loro sono convinti che sull’immigrazione la partita si vinca in Africa. E anche loro sono sbigottiti sul nulla che l’Europa sta facendo in Siria”.  (Secolo d’Italia)

 


Emanuela Barbieri

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz