Marocco News Politica

Marocco: l’islamista PJD in testa alle elezioni legislative

pjd-marocco

(Agenzie). Gli islamisti del Partito Giustizia e Sviluppo (PJD) hanno vinto, per la seconda volta consecutiva dopo le votazioni del 2011, le elezioni legislative svoltesi ieri, 7 ottobre, in Marocco.

I risultati definitivi, che attendono solo di essere approvati dalla Commissione Nazionale per le Statistiche, vedono il PJD in testa con 98 seggi, mentre il Partito Autenticità e Modernità (PAM), suo principale rivale, ne ha ottenuti 81. I restanti partiti hanno ottenuto meno di 40 seggi a testa. Salvo sorprese, il re Mohammed VI dovrà confermare come primo ministro Abdelilah Benkirane, segretario generale del PJD e capo del governo uscente.

La sfida, ora, è quella di creare una nuova coalizione di governo. Infatti, in base a quanto sancito dalla Costituzione del 2011, un partito politico non può ottenere la maggioranza dei voti e favorisce, invece, la formazione di governi di colazione. La difficoltà principale sta nel fatto che i membri del PAM hanno già dichiarato di non volersi schierare accanto al PJD al governo: Ilyas El Omari, segretario generale del partito liberale, a detto che fare parte di un governo guidato dagli islamisti “è fuori questione”, in quanto “i nostri valori e i nostri progetti sociali non hanno niente in comune”.

 


Redazione

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz