Cultura Marocco Teatro

Marocco: il teatro piange la morte di Tayeb Saddiki

tayeb saddiki

(Agenzie). È scomparso all’età di 77 anni il regista e drammaturgo Tayeb Saddiki, considerato un grande del teatro in Marocco.

Nato nel gennaio 1939 a Essaouira, Saddiki ha lasciato un segno nella storia del teatro con 80 opere, di cui molte adattamenti di pièce straniere all’arabo. Molti i premi e i titoli guadagnati per il suo lavoro, come quello di Cavaliere delle Arti e delle Lettere conferitogli dalla Repubblica francese. Nel 2000, aveva lanciato un suo teatro privato a Casablanca.

Conosciuto soprattutto per i suoi successi teatrali, Saddiki era anche calligrafo e scrittore; molti suoi articoli sono stati pubblicati sulla rivista Souffle. Uomo di cultura a 360 gradi, era anche un regista: con il suo lungometraggio “Zeft” si è aggiudicato, nel 1984, il premio come Migliore Opera Prima alle Giornate del Cinema di Cartagine. Saddiki è stato anche il fondatore del Festival musicale di Essaouira nel 1980.