Cultura Libano News Zoom

“Madame Bomba”: la provocazione di un’artista libanese

Lebanon 24 (12/01/2014). Traduzione e sintesi di Omar Bonetti.

In questo momento, il Libano è testimone di attacchi terroristi e omicidi mirati, come l’esplosione presso Harat Hreik, una cittadina a Sud di Beirut e quello in cui ha perso la vita l’ex ministro delle Finanze Mohammad Shatah. La reazione dei politici libanesi, però, è spaccata in due: i critici, da una parte, quelli che fanno appello alla coesione sociale, dall’altra. Così, una cittadina libanese ha deciso, a modo suo, di alzare la voce.

Infatti, Rima Najdi, un’artista figurativa di origini libanesi, ha percorso le strade di Beirut indossando una tunica nera e dei candelotti di dinamite in cartone. La scena ha attirato l’attenzione dei passanti che cercavano di strapparle una foto: del resto, i libanese si sono abituati alle esplosioni e alla altre forme terroristiche.

“Madame Bomba – Progetto TNT: l’opposizione popolare – dinamite prêt-à-porter per le strade di Beirut” è il titolo di questa performance, annunciata dalla stessa Najmi sulla sua pagina personale di Facebook.

“L’attentatrice” si è aggirata in questa veste per molte strade dalla capitale libanese, come Rue Hamra, Ain M’reisa, Gemmayze, el-Ashrafieh, Ras el-Nabaa, per descrivere l’identità dei libanesi e il principio d’imprevedibilità delle esplosioni e delle azioni terroristiche.

Rima Najdi, che vive a Berlino e si divide tra il Libano e la Germania, ha inaugurato una sua mostra a New York lo scorso novembre.

Vai all’originale

 


Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz