Islamofobia Zoom

Londra sconfigge l’islamofobia

sadiq khan londra

Di Noureddine Miladi. Middle East Monitor (13/05/2016). Traduzione e sintesi di Roberta Papaleo.

Il 6 maggio, Sadiq Khan è stato eletto Primo Cittadino di Londra, il “primo sindaco musulmano di una grande città europea”. Khan è nato a Londra, da un’umile famiglia pakistana. Dopo aver studiato sodo, si è laureato in Giurisprudenza alla University of North London. Dopo la laurea, ha iniziato a lavorare come avvocato per i diritti umani, prima di unirsi al Partito Laburista e iniziare la sua scalata verso la leadership, ricoprendo nel tempo cariche di alta responsabilità, come quella di ministro dei Trasporti e ministro della Giustizia. Simbolo della lotta al razzismo e all’islamofobia, la sua carriera è culminata nell’elezione a sindaco, avendo la meglio sul candidato del Partito Conservatore Zac Goldsmith.

Molte sono state le reazioni alla sua elezione. La comunità londinese – incluso preti, rabbini, imam e altre preminenti figure pubbliche – lo hanno accolto a braccia aperte. Molti si sono congratulati con Khan da tutto il mondo. Molti hanno detto che si tratta di una grande vittoria sull’islamofobia.

Tuttavia, era prevedibile ci fossero anche reazioni contrarie: lo stesso premier biratnnico David Cameron non è sembrato molo entusiasta di congratularsi con Khan. La destra americana e francese hanno espresso la loro preoccupazione, insinuando che Londra è stata conquistata dai musulmani. Da menzionare la reazione dello studioso francese Alain Finkielkraut, il quale ha dichiarato: “Quest’immagine della vittoria del musulmano povero sul ricco ebreo mi lascia l’amaro in bocca”.

La nomina di Khan a una posizione di così alto livello, in un momento in cui la legittimità dei musulmani britannici viene messa in discussione come mai finora, è molto significativa. La sua vittoria dimostra che i londinesi non si sono lasciati convincere dalla campagna islamofoba condotta contro di lui dall’avversario conservatore.

È ovvio che gli attacchi di matrice islamofoba che Khan ha ricevuto durante la campagna elettorale non sarebbero stati lanciati contro un candidato di un’altra religione. La tendenza, purtroppo, è quella di demonizzare Islam e musulmani. La campagna si è dunque trasformata in un attacco all’Islam, invece di concentrarsi sui bisogni dei cittadini di Londra. Voltando Khan, i londinesi hanno dato una lezione di rispetto e decenza al Partito Conservatore: il potere del popolo è andato oltre il denaro, le offese e l’islamofobia.

Il famoso attore inglese Ian McKellen ha così commentato la notizia: “La vittoria di Khan rappresenta una nuova faccia dell’Inghilterra”. Di fatti, l’elezione di Sadiq Khan a sindaco di Londra è prova che il modello multi-culturale britannico sta funzionando ed è sempre più d’esempio per i resto del mondo in termini di integrazione delle minoranze etniche nelle società occidentali.

Noureddine Miladi è professore di Media e Comunicazione presso il College of Arts and Sciences dell’Università del Qatar.

Vai all’originale

I punti di vista e le opinioni espressi in questa pubblicazione sono di esclusiva responsabilità degli autori e non riflettono necessariamente il punto di vista di Arabpress.eu

Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet