News

Libia: Seif al-Islam Gheddafi sarà impiccato in Libia, assicura la difesa

El Watan (11/10/2012). Seif al-Islam Gheddafi sarà sicuramente condannato a morte e impiccato se sarà giudicato in Libia, hanno assicurato mercoledì gli avvocati nominati dalla Corte Penale Internazionale (CPI) per rappresentare il figlio di Muammar Gheddafi. “Anche se il governo siriano ha eluso l’argomento, siamo chiari: se sarà condannato in Libia, Gheddafi sarà ucciso”,  ha assicurato l’avvocato Melinda Taylor durante un udienza pubblica all’Aia, dove ha sede la CPI.

La CPI e la Libia si contendono il diritto di giudicare Seif al-Islam, 40 anni, detenuto a Zenten (170 km a sud-est di Tripoli) dal giorno del suo arresto nel mese di novembre 2011, e l’ex capo dell’intelligence libica, Abdallah al-Senussi, 63 anni, estradato in Libia all’inizio di Settembre dalla Mauritania. Le autorità libiche hanno affermato martedì di avere abbastanza prove per giudicare Seif al-Islam sulla base di un atto di accusa “identico” a quello presentato dal procuratore della CPI. Secondo il principio di “complementarietà” istituito dallo Statuto di Roma, trattato alla base della CPI, quest’ultima è competente solo quando uno Stato non vuole o non è in grado di giudicare.

Viviana Schiavo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet