Cultura Gallery News

L’equilibrio armonioso tra lettere ed estetica nelle opere di Khaled al-Saai

(Islamic Arts Magazine). Nato in Siria nel 1970, Khaled al-Saai era già un ottimo calligrafo all’età di 18 anni. Oggi, è un artista di fama internazionale ed è considerato uno dei maggiori maestri di calligrafia araba. A testimoniarlo i numerosi premi ottenuti in diversi festival e competizioni in tutto il mondo, nonché la presenza delle sue opere in famosi musei e gallerie come il British Museum ed il museo di calligrafia di Sharjah (EAU).

I suoi lavori coprono una vasta gamma di stili, forme decorative e composizioni, dai più classici a i più radicali, in cui le lettere vengono frammentate per creare qualcosa di astratto dal tocco pittorico. “Vedo le lettere come fossero vive, hanno una tale varietà di forme, rappresentano la condizione umana. Hanno un loro destino”, sostiene l’artista.