Arabia Saudita Economia

L’economia saudita cresce grazie al rincaro del prezzo del petrolio

petrolio
L’oro nero torna a salire in Arabia Saudita

Elaph (5/06/2018). Traduzione di Mario Gaetano.

Nelle analisi condotte dall’istituto “Capital Economics”, si rileva che l’economia saudita ha recuperato durante il primo trimestre del 2018 grazie al rincaro del prezzo del petrolio. L’istituto sopracitato ha dichiarato che l’economia saudita dipende molto dal petrolio, infatti è cresciuta del 1.5% nel primo trimestre di quest’anno, dopo aver subito una caduta dello 0.7% nel 2017.

Fonte di ripresa

Il Capital Economics  con sede a Londra, ha dichiarato che: “il settore petrolifero è il motore fondamentale per la ripresa”. Il prezzo del petrolio è cresciuto di circa 80 dollari al barile il mese scorso, dopo che era sceso a meno di 30 dollari al barile all’inizio del 2016, periodo in cui l’organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (OPEC) e i Paesi che non ne fanno parte, hanno siglato un’accordo per abbassare la produzione.

L’anno scorso, per la prima volta dal 2009, e cioè un anno dopo l’inizio della crisi mondiale, la caduta del prezzo del petrolio ha fatto registrare una performance negativa per l’economia saudita.

Nei quattro anni passati, il Regno ha subito un deficit nella sua bilancia commerciale, indebitandosi sui mercati locali e internazionali, aumentando i prezzi del carburante e dell’energia, e, nel tentativo di colmare il deficit, ha introdotto anche l’iva al 5% per il 2018. L’Arabia saudita, nonostante ciò, essendo il più grande esportatatore di petrolio al mondo, ha visto un significativo miglioramento delle sue entrate, grazie soprattutto alla risalita dei prezzi del greggio.

Boom delle riserve petrolifere in 5 anni

La Jadwa Investment Company, e la sua sede a Riyad, hanno dichiarato che la riserva petrolifera è aumentata di 13.2 miliardi di dollari ad aprile, arrivando 506,6 miliardi segnando di fatto, un forte aumento della produttività dal ottobre 2013; mentre alla fine del 2014, la riserva petrolifera raggiungeva i 732 miliardi di dollari.

Dal 2014 il disavanzo del bilancio saudita ha raggiunto 260 miliardi di dollari, e per il  2018, il governo prevede un deficit di 52 miliardi di dollari.

Vai all’originale.

I punti di vista e le opinioni espressi in questa pubblicazione sono di esclusiva responsabilità degli autori e non riflettono necessariamente il punto di vista di Arabpress.eu


Redazione

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz