Cultura Marocco Musica

La tradizione di Hamid el-Kasri

Hamid el-Kasri è nato a Ksar el Kebir nel 1961, nel nord del Marocco. Da quando aveva 7 anni, è stato formato presso i mo’allem Alouane e Abdelouahed Sitou, ma la sua grande passione per la musica gnaoua viene dal marito della nonna, ex schiavo sudanese. Il suo talento gli permette di conciliare i ritmi gnaoua del nord e del sud del Marocco. Deve la sua fama alla sua voce, profonda ed intensa, che lo rende uno dei mo’allem più apprezzati e richiesti. Ormai ospite abituale del Festival di Essaouira, quest’anno el-Kasri ha incantato il pubblico con un doppio spettacolo: il primo, tenuto sulla scena della Borj di Bab Marrakesh, ed il secondo tenuto nella piazza principale di Moulay Hassan. In entrambe i casi, il mo’allem (maestro) si è esibito sia come solista, spalleggiato dal suo gruppo di musicisti e ballerini gnaoua, sia accanto al quartetto inglese dei Sowto Kinch. va inoltre menzionato che el-Kasri, insieme agli anltri grandi mo’allemun di Essaouira, è uno dei pilastri dell’associazione di promozione e preservazione culturale Yerma Gnaoua.


Zouhir Louassini

Zouhir Louassini. Giornalista Rai e editorialista L'Osservatore Romano. Dottore di ricerca in Studi Semitici (Università di Granada, Spagna). Visiting professor in varie università italiane e straniere. Ha collaborato con diversi quotidiani arabi tra cui al-Hayat, Lakome e al-Alam. Ha pubblicato vari articoli sul mondo arabo in giornali e riviste spagnole (El Pais, Ideas-Afkar). Ha pubblicato Qatl al-Arabi (Uccidere l’arabo) e Fi Ahdhan Condoleezza wa bidun khassaer fi al Arwah ("En brazos de Condoleezza pero sin bajas"), entrambi scritti in arabo e tradotti in spagnolo.

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz