News Politica

Kuwait: corte boccia proposta governo su legge elettorale

Asharq AlAwsat (26/09/2012). La più alta corte del Kuwait ha bocciato ieri una proposta governativa che era stata avanzata per apportare modifiche alla legge elettorale. La decisione dovrebbe calmare gli animi dell’opposizione, che aveva promesso di scendere in piazza qualora la corte si fosse espressa a favore del governo. Secondo l’opposizione, c’era il pericolo che la proposta governativa potesse modificare l’attuale legge elettorale in modo da favorire i candidati più vicini al governo. “Questa decisione costituzionale implica che il governo dovrebbe dimettersi subito,” ha commentato su twitter il deputato islamista Faisal al-Muslem, chiedendo nuove elezioni parlamentari.

Secondo il governo, la proposta mirava ad evitare futuri problemi a livello legale nel corso delle prossime elezioni. In Kuwait, uno dei sistemi politici più aperti del Golfo, l’ultima parola sulle questioni politiche spetta tuttavia all’emiro Sheikh Sabah Ahmad al-Sabah. In un sistema di governo dominato dalla famiglia reale e dal parlamento eletto, l’opposizione auspicherebbe che anche il governo venisse eletto, e che fosse possibile formare dei partiti politici – finora considerati illegali nel Paese.

Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet