News Politica Siria Turchia

Kobane: nessun dorma

Hürriyet Daily News (05/10/2014). Continua la battaglia tra i peshmerga curdi sostenuti dai bombardamenti della coalizione internazionale e i miliziani di Daish (conosciuto in Occidente come Isis) per la conquista della città siriana di Kobane.

E’ il diciottesimo giorno di combattimenti e colonne di fumo si vedono alzarsi da diversi punti della città vicina al confine turco, divenuta cruciale nella guerra contro i cartelli del jihad in Siria. Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani nella notte Daish ha conquistato la parte meridionale della vicina collina di Mishtenur e se riusciranno a controllarla completamente, la città rischia di cadere nelle loro mani. Negli ultimi bombardamenti della coalizione internazionale sarebbero morte decine di suoi miliziani, ma almeno 23 sono le vittime registrate tra i combattenti curdi. La Turchia intanto ha invitato il leader del Partito di unione democratica (Pyd -Partiya Yekîtiya Demokrat, curdo siriano, vicino al Partito dei lavoratori del Kurdistan, Pkk – Partiya Karkerên Kurdistan) a unire le sue forze con quelle dell’Esercito siriano libero e a prendere le distanze dal Pkk. L’appello è arrivato dopo che il Partito democratico del popolo (Hdp – Halkların Demokratik Partisi, in curdo Partiya Demokratika Gelan – curdo siriano, avversario del Pkk) ad Ankara per un sostegno attivo contro i cartelli del jihad.


Carlotta Caldonazzo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz