Israele News Palestina Società

Israele: università contro il boicottaggio accademico

(Agenzie). I presidi di otto università di ricerca israeliane chiedono a un’organizzazione americana di non andare avanti con i piani di boicottaggio contro gli accademici israeliani.

L’Associazione Antropologica Americana (AAA) ha sostenuto la mozione il mese scorso nella sua riunione annuale,  diventando con il suo voto la più grande organizzazione ad adottare un boicottaggio accademico di Israele.

Nel testo della mozione si legge che l’AAA  “sostiene e onorerà l’appello della PACBI – Palestinian Campaign for the Academic and Cultural Boycott of Israel e della società civile palestinese di boicottare le istituzioni accademiche israeliane fino al momento in cui queste istituzioni termineranno la loro complicità nella violazione dei diritti dei palestinesi, come previsto dal diritto internazionale.”

L’iniziativa è sostenuta dalla (BDS) Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni, che mira a protestare contro le politiche israeliane nei confronti dei palestinesi.

In una lettera pubblicata martedì 15 dicembre, il gruppo di università israeliane ha dichiarato che la risoluzione dell’Associazione Antropologica Americana di boicottare Israele è “assurda” e mira a “incitare ed introdurre l’odio e il razzismo” contro l’ambiente accademico israeliano.

L’Associazione americana motiva la sua scelta affermando che “come eredi di una lunga tradizione di studi e ricerche sul colonialismo, gli antropologi affermano, con questa risoluzione, che il problema principale è il mantenimento da parte di Israele di un regime coloniale basato sulla supremazia ebraica e l’espropriazione dei palestinesi”.

 


Silvia Di Cesare

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.