News

Iraq: l’Iran prevede uno stato sciita a Baghdad, con la caduta di Assad

comunità irachene

comunità iracheneElaph (07/01/2013). Giornale Kuwaitiano rivela che la leadership iraniana avrebbe proposto al governo iracheno un’alleanza sciita, che porterà alla creazione di uno stato sciita che raggrupperebbe le province di Najaf, Karbala, Maysan, Dhi Qar, Diwaniyah e Wasit, Bassora, Babele, Qadisiyah e Rusafa, regione della capitale Baghdad. Tutto ciò in seguito alla caduta del regime di Bashar al Assad.

Le pressioni dell’autorità iraniana sul governo iracheno, oggi meno seguito di sempre, ha portato Baghdad ad assimilarsi sempre di più  alla strategia dell’Iran, che ha assunto una nuova dimensione in seguito allo scoppio della rivoluzione siriana.

Al Maliki sarebbe molto entusiasta del progetto iraniano, secondo il giornale kuwaitiano. Il presidente iracheno sarebbe spinto dal timore che la caduta del regime di Assad porti alla nascita di un governo sunnita in Siria che, sostenuto da una forte alleanza regionale tra Turchia, Egitto, Giordania e Stati del Golfo, potrebbe supportare il progetto dei partiti sunniti iracheni di rovesciare l’attuale governo. Questo timore sta alla base dell’escalation di arresti contro i sunniti in Iraq, che ha raggiunto il numero di 200 membri di partiti sunniti iracheni negli ultimi giorni.


Silvia Di Cesare

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet