Iraq Politica

Iraq: oltre 2400 persone uccise nel mese di giugno

The Daily Star (01/07/2014). Le violenze in Iraq hanno causato la morte di almeno 2417 persone rendendo il mese di giugno il più sanguinoso del 2014. A segnalarlo sono oggi le Nazioni Unite. I dati parlano di 1531 civili ed 886 membri delle forze di sicurezza uccisi. Tra i feriti, su un totale di 2287 persone, 1763 sono civili. Le cifre non comprendono chi è rimasto ucciso nella provincia di Anbar, in gran parte in mano a militanti sunniti.


Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz