News Politica

Iran: le ragioni di Tehran

Al-Quds al-Arabi (27/01/2011). Un funzionario dell’ambasciata iraniana a Damasco ha risposto oggi che gli 11 iraniani rapiti oggi da gruppi armati in Siria sono semplici turisti che non hanno nulla a che fare con l’esercito. In un comunicato si legge che erano a bordo di un autobus partito dalla provincia di Aleppo con a bordo 48 cittadini iraniani, che uomini armati hanno privato del denaro e degli oggetti personali. Così ha risposto la rappresentanza diplomatica di Tehran alla notizia diffusa dall’Esercito siriano libero, secondo il quale invece ad essere “arrestati” sarebbero stati cinque militari iraniani, che lavoravano a Homs. L’opposizione siriana ha accusato così l’Iran di inviare suoi agenti in Siria, con passaporti sprovvisti di regolare visto di ingresso, chiedendo all’Ayatollah Ali Khamenei, Guida suprema della rivoluzione, di riconoscere le operazioni di spionaggio lanciate dal suo paese.

Carlotta Caldonazzo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.