Iran News Politica

Iran: al via le elezioni parlamentari

(Agenzie). Gli iraniani sono chiamati quest’oggi 26 febbraio 2016 a esprimere il loro voto per l’elezione del nuovo Parlamento e della nuova Assemblea degli Esperti (organo preposto all’elezione e alla rimozione della Guida Suprema).

Sono cinquanta milioni i cittadini aventi diritto che si potranno recare alle urne per prender parte alle prime elezioni dopo lo storico accordo sul nucleare siglato dal Presidente Rouhani. Dalle prime foto apparse sui social network sembrerebbe che l’affluenza superi le aspettative.

La battaglia sul campo si gioca tra due avversari principali: i pragmatisti, supportati dal Presidente Rouhani, e i conservatori, supportati dalla Guida Suprema e dai Guardiani della Rivoluzione. L’ago della bilancia sembra però già tendere verso l’area conservatrice che si presenta alle urne con un numero molto più alto di candidati rispetto ai suoi avversari, la cui lista di possibili eletti è stata decimata dall’organo di controllo (il Consiglio dei Guardiani).

Oltre agli accordi sul nucleare, a pesare sull’esito di queste elezioni – soprattuto per l’area pragmatista sono le insoddisfazioni mostrate da una parte della società, che rimprovera al suo Presidente di non aver mantenuto la sua promessa in materia di diritti umani. Ben poco, infatti, sarebbe stato fatto in merito alla libertà di espressione, alla rimozione dei blocchi censori sui social network  e alla liberazione degli attivisti e delle attiviste del Movimento Onda Verde.

 

 

Silvia Di Cesare

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet