Cultura Iran Musica News

In Iran, le band heavy metal rischiano la persecuzione

(Al-Arabiya). Un documentario realizzato dal canale di musica MTV ha messo in luce la difficile condizione in cui versano i musicisti iraniani, che devono ottenere l’approvazione dal ministero della Cultura e della Guida Islamica per produrre la loro arte.

L’Iran infatti, vieti alcuni generi musicali e li tratta come fossero illegali. Heavy metal e hip hop sono tra i molti tipi di musica banditi in Iran, cosa che ha trasformato tanti aspiranti musicisti in clandestini, i cui concerti sono spesso interrotti dalla polizia morale.

Il documentario è diviso in sei episodi, ognuno dedicato a un Paese diverso. In quello iraniano, dal titolo “Rebel Music Iran: The Music Never Stopped”, viene raccontata questa realtà con diversi esempi, come quello della band heavy metal Master of Persia: i suoi membri sono stati costretti a fuggire dopo che il loro ultimo vocalist, MerajMOP, è stato accusato di venerare il diavolo ed è stato condannato a essere fustigato. Fortunatamente, il leader e la sua band sono riusciti a trovare rifugio in Turchia, dove mandano avanti il loro lavoro.

 


Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz