Islam UK Zoom

Il Regno Unito è pronto per la sua prima moschea per sole donne?

Muslim Women's Council Daughters of Eve 2015 Conference 2nd & 3th May 2015 Bingley BradfordDi Nabila Pathan. Al-Arabiya (13/05/2015). Traduzione di Giusy Regina

Nel Regno Unito procedono i lavori per il progetto per la costruzione della prima moschea per sole donne a Bradford, una delle aree più densamente popolate da musulmani nel paese. Il Consiglio delle Donne musulmane lo ha annunciato questo mese.

Il progetto della moschea tutta al femminile, noto anche come Progetto Moschea di Bradford, inizierà con una consultazione che durerà circa un mese.

Nel Regno Unito, che conta circa 1500 moschee in tutto il Paese, si è sollevato un dibattito sull’inclusione femminile e questo ha ispirato Consiglio delle donne musulmane a trascorrere l’ultimo anno alla ricerca di strutture già esistenti nella città al fine di adibirle a moschee per sole donne.

Da quando è stato dato l’annuncio, Bana Gora, il capo esecutivo del Consiglio, è stata inondata dall’interesse dei media. In una delle interviste per il Telegraph ha detto: “Lo scopo del Progetto Moschea di Bradford è quello di costruire una moschea per sole donne e gestito da donne. Sarebbe il primo nel suo genere nel Regno Unito”. “Nell’ultimo anno abbiamo effettuato una verifica dettagliata delle moschee locali e abbiamo scoperto che i servizi offerti non erano sempre sufficienti per le donne”. Così Gora, insieme al Consiglio, ha deciso di agire piuttosto che lamentarsi, augurandosi che nel giro di un paio di mesi possano iniziare i lavori. 

Un gruppo che si occupa della campagna online, chiamato “Open my Mosque”, utilizza i social media per chiedere al pubblico le loro esperienze nelle moschee. Parlando con Al-Arabiya News Channel, gli organizzatori della campagna hanno dichiarato: “Le moschee dovrebbero essere uno spazio per tutti e non ci dovrebbe essere l’esclusione di genere, né per le donne né per gli uomini. Le moschee in Gran Bretagna negli ultimi 30 anni hanno fornito una sfida per l’inclusione femminile che non è però mai stata vinta”. Se questo progetto avrà successo, diventerà anche una guida su come le moschee dovrebbero essere organizzate al meglio per fornire lo spazio per le donne, una sorta di prototipo insomma di quello che moschee dovrebbero offrire.

All’inizio di quest’anno, la prima moschea tutta la femminile è stata aperta negli Stati Uniti, a Los Angeles, e garantisce la preghiera del venerdì per le donne e per i bambini al di sotto dei 12 anni.

M. Hasna Maznavi, fondatore della prima moschea femminile negli Stati Uniti, è stata motivata in questo progetto allo scopo di contrastare le pratiche culturali che emarginano le donne. In un’intervista per l’Independent ha spiegato che il suo obiettivo era quello di fornire alle donne uno spazio sicuro ed adatto per la preghiera. Centinaia di donne hanno visitato la moschea degli Stati Uniti per dare il loro sostegno all’iniziativa. Il servizio inaugurale di preghiera del Venerdì è stato guidato da Edina Lekovic del Muslim Public Affairs Council.

Ci sono quasi 2,8 milioni di musulmani nel Regno Unito e per molti l’unica moschea femminile rappresenta un passo avanti importante verso un cambiamento culturale nel modo in cui le moschee accolgono uomini e donne.

Vai all’originale


Giusy Regina

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz