- Home > Cultura > Il pezzo d’Italia che è in vendita in Marocco (quello vero)
Cultura Italia Marocco

Il pezzo d’Italia che è in vendita in Marocco (quello vero)

ex consulat italien Tanger
La notizia diffusa da AnsaMed sull'argomento confonde due luoghi e tre nomi.

Chi conosce il Marocco lo sa: la presenza istituzionale italiana è piuttosto carente e non tende a migliorare.

Ex consolato italiano a Tangeri (in vendita)
Ex consolato italiano a Tangeri (in vendita)

Nei giorni scorsi, il consolato di Casablanca ha reso noto ufficialmente che il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha stabilito di procedere con la vendita del complesso immobiliare di proprietà dello Stato Italiano a Tangeri, nel quartiere Marchan.

La proprietà, risalente al XIX secolo e nota per aver ospitato Garibaldi tra il 1849 e il 1850, è stata sede del Vice Consolato d’Italia a Tangeri, prima della sua chiusura definitiva. Da circa 10 anni si vocifera su una possibile vendita dell’immobile e ora sembra che le voci siano divenute reali.

La notizia diffusa da AnsaMed sull’argomento, con tanto di fotografia, confonde due luoghi e tre nomi.

Palazzo Moulay Hafid, oggi
Palazzo Moulay Hafid (non in vendita)

A essere in vendita, infatti, non è il Palazzo Moulay Hafid o palazzo delle istituzioni italiane. Quest’ultimo, infatti, come si può leggere dal sito del Consolato italiano di Casablanca, è un complesso architettonico moresco, ex residenza del Sultano Moulay Hafid, acquistato dall’Italia nel 1926. Comprendeva un ospedale, tuttora gestito dalle suore francescane, una chiesa, in disuso, e la sede della scuola italiana a Tangeri (elementari, medie, liceo scientifico e scuole professionali), chiusa nel 1987.

Il Palazzo è stato chiuso al pubblico nel 2000 e dal 2007 è utilizzato, o meglio, affittato, per ospitare eventi più o meno culturali come il TanJazz.

Per un periodo è stato sede del Vice Consolato onorario, anch’esso ormai chiuso.

Infine, l’Ansa scrive: “Quella che dal 1927 è Casa Italia ora è pronta a passare di mano”. Casa Italia non è sinonimo di Moulay Hafid. Casa Italia è un ristorante italiano, aperto nel periodo del Vice Consolato onorario, all’interno del palazzo ed è ad oggi, a parte l’ospedale, l’unica attività funzionante del complesso.


Emanuela Barbieri

1 Commento

Clicca qui per postare un commento

  • Chiarezza fatta: tié!
    Magari servirà a mettere in luce la vistosa assenza di istituzioni e attività culturali italiane in un luogo significativo per la comunità nazionale e non solo. Un auspicio? NON SOLO PIZZA, please!

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz