News Politica Zoom

Un grazie alla satira di Bassem Youssef e Nadim Koteich

Zoom 12 set Satira-YoussefDi Hussein Shobokshi. Asharq al-Awsat (12/09/2013). Traduzione e sintesi di Roberta Papaleo. La satira è una degli strumenti più popolari ed efficienti per livellare il criticismo politico, sociale ed economico. Paesi diversi hanno conosciuto forme di satira diverse in epoche diverse. Nell’antica Grecia, i teatri pubblici ospitavano l’arte del monologo drammatico che si è poi evoluto in spettacoli, canzoni e film.

Nel mondo arabo, sono spiccati talenti eccezionali. In Egitto, i celebri compositori Sayed Darwish e Sheikh Imam padroneggiavano l’arte della canzone “politica”, per non parlare del poeta Ahmed Fouad Negm. Queste canzoni e poesie, che trattassero di occupazione, inflazione, corruzione, disoccupazione o di qualsiasi altra problematica, hanno scosso profondamente del mondo arabo.

Nel mondo dopo la primavera araba, abbiamo tutti visto come la satira e i media satirici si siano assicurati una forza presenza all’interna dell’arena politica. Su YouTube, vengono caricati show di straordinario successo con personaggi che godono di grande visibilità, specialmente fra i giovani. Questi canali e programmi di YouTube offrono una satira sulle problematiche sociali ed economiche che affliggono le società del mondo arabo.

Tra di essi, due sono gli esempi più popolari.

Il primo è il programma di Bassem Youssef, dal titolo al-Barnamaj (Il Programma). Youssef era un chirurgo egiziano che si è trasformato in una personaggio mediatico attraverso il suo show su YouTube, che ha riscosso sempre più successo in tutto il mondo arabo. Il secondo è il libanese Nadim Koteich, con il suo spettacolo televisivo di satira DNA.

Nei due programmi, i presentatori fanno satira sulle ultime notizie sul mondo arabo, che vista la situazione si trasforma in una commedia macabra. Ci vuole una buona dose di coraggio, specialmente per il fatto che sono le notizie peggiori ad essere messe in ridicolo.

Bassem Youssef è stato fenomenale in questo senso durante la presidenza di Mohammad Morsi, un periodo nel quale la satira aveva a disposizione molto materiale. Per quanto riguarda Nadim Koteich, si è conquistato un successo enorme in Libano grazie alla sua miscela unica di serietà e ironia nell’analizzare le notizie.

Basem Youssef e Nadim Koteich costituiscono due brillanti esempi della capacità della satira di colpire l’arena politica e influenzare il pubblico. Per questo la satira è diventata uno dei principali strumenti per la formazione e l’informazione dell’opinione pubblica.

Vai all’originale

Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet