News Palestina Società

Gaza: aumento vertiginoso della chirurgia estetica

Rimozione-protesi-seno-muore-donna(Al-Monitor). Le difficoltà economiche e sociali che affliggono la Striscia di Gaza non sembrano impedire ai suoi abitanti di ricorrere alla chirurgia estetica. Il dott. Salah Zaanin iniziò a lavorare nel campo tre anni fa, ma l’aumento della richiesta di interventi lo spinse a decidere di aprire un suo studio privato.

“Siamo un popolo che ama la vita e la bellezza” ha dichiarato Zaanin “a causa delle forti pressioni psicologiche, molte donne hanno iniziato a prendersi cura del loro benessere fisico ed emotivo”. Safa, 28 anni di Gaza city, è una di queste donne.

Cinque mesi Safa si è sottoposta a un’operazione di aumento del seno, nella speranza che questo cambiamento fisico la aiutasse a sentirsi meglio psicologicamente e a migliorare il suo rapporto con il partner. “Mio marito voleva sposare un’altra donna a causa del deterioramento del mio corpo dopo la nascita dei miei tre figli”.

Non solo le donne, però, fanno ricorso alla chirurgia estetica. Ahmad Hassan, 32 anni, ha deciso di rimuovere le rughe che gli coprivano il viso, dopo esser stato rifiutato da molte donne.

Secondo il dottor Zaanin sono molte le motivazioni alla base di questo amento della domanda: dall’aspetto economico (i costi delle prestazioni di chirurgia estetica a Gaza sono molto inferiori rispetto all’estero), ai cambiamenti sociali che hanno interessato le donne della regione. L’ingresso delle donne nel mondo del lavoro, la loro indipendenza finanziaria e la crescente importanza dell’aspetto fisico nel campo lavorativo e sociale sono, infatti, tutti aspetti che spiegano la crescente popolarità della chirurgia sia tra gli uomini che tra le donne.

Silvia Di Cesare

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet