Egitto News Politica Società Zoom

Egitto: perché non ripartire dal diritto alla casa?

Zoom 27 nov diritto abitareCairo Observer (07/11/2013). Traduzione e sintesi di Silvia Di Cesare.

“Diritto all’abitare” è un’iniziativa che mira a creare un collegamento tra le sfide urbanistiche contemporanee e il diritto alla casa. Garantire e riconoscere costituzionalmente il diritto alla casa porterebbe, secondo molti attivisti egiziani, all’elaborazione di politiche che fornirebbero una risposta a molti aspetti negativi della vita rurale ed urbana in Egitto.

Il progetto è iniziato grazie a Yahia Shawkat, autore del blog Shadow Ministry of Housing (http://blog.shadowministryofhousing.org). Un aspetto fondamentale dell’iniziativa è quello di documentare e di rendere leggibile ed accessibile ad un pubblico di massa, che comprenda anche i politici, la grande sfida urbanistica egiziana.

La documentazione è intesa come punto di partenza per aprire un dibattito su delle tematiche che condizionano e influenzano la vita di milioni di cittadini. L’iniziativa mira anche ad evidenziare il ruolo della società civile e dei progetti comunitari nati in risposta alla negligenza dello Stato.

Per illustrare in modo chiaro il problema urbanistico ad un pubblico ampio, “Diritto all’abitare” ha pensato di realizzare una serie di video, ognuno dei quali raccontasse un aspetto del problema urbano egiziano.

I problemi urbanistici delle città, pur essendo questioni che intaccano la vita di milioni di persone non sono stati argomento di interesse in nessuno dei dibattiti pubblici in Egitto, né tra quelli sorti in occasione della stesura della Costituzione del 2012, né nelle attuali discussioni per una sua modifica.

L’iniziativa per il diritto alla casa sostiene la “Costituzione Urbana” (http://urbanconstitution.wordpress.com/2013/10/11/uc/#000) , un documento contenente 11 diritti che dovrebbero essere costituzionalmente salvaguardati come il “ diritto alla progettazione ed alle gestione urbana partecipata” o il “diritto ai servizi municipali” attualmente non accessibili ad una percentuale considerevole della popolazione urbana ed ad una fetta ancora più grande di popolazione rurale.

L’élite politica egiziana, sia quella precedente al 25 gennaio che quella successiva, è impegnata a fare politica a buon mercato invece di cercare delle soluzioni concrete per risolvere i problemi che attanagliano tutti i giorni la popolazione urbana e rurale dell’Egitto. Nel frattempo la società civile, con iniziative come “Diritto all’abitare”, è stata in grado di mappare, documentare e individuare le sfide più importanti, le problematiche principali nonché i potenziali approcci per una loro risoluzione.

Vi proponiamo alcuni dei dieci video che potete trovare sul sito http://cairobserver.com/post/66230139747/10-must-watch-videos-to-understand-egypts-urbanDividendola per argomenti, questi filmati ci descrivono la condizione urbanistica ed edilizia della città del Cairo:

Come la comunità fa fronte alle carenze dei servizi statali.

http://www.youtube.com/watch?v=grp8PC8ECOU#t=269

I governi locali ed il “diritto all’abitare”

http://www.youtube.com/watch?v=F8x8lbPAGsQ


Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz