News Politica

Egitto: Morsi discute su sicurezza Paese

mohamed morsi

mohamed morsiEgypt Independent (03/12/2012). Il presidente egiziano Morsi avrebbe intrapreso un’iniziativa che coinvolge tutte le parti politiche per “mettere in sicurezza il Paese nelle due settimane precedenti il referendum”. Lo ha riferito alla tv di Stato un portavoce presidenziale, Yasser Ali, che ha invitato tutte le forze politiche a “preservare gli interessi globali della nazione”. Il portavoce è tornato anche sulla questione della magistratura, dicendo che Morsi ha incontrato il supremo consiglio giudiziario e tutti i capi dei corpi giudiziari tre volte nel corso degli ultimi cinque mesi, “per assicurare loro il suo rispetto verso la magistratura”.

Riportando le parole del vice presidente Mahmoud Mekky, Ali ha spiegato che “le preoccupazioni della magistratura sono frutto di confusione o fraintendimento di alcune disposizioni contenute nella dichiarazione costituzionale del 22 novembre”. Ha poi aggiunto: “Il presidente ha detto che le disposizioni non erano indirizzate a loro. Morsi è stato arrestato nel 2006 per sette mesi proprio perché sosteneva il movimento per l’indipendenza della magistratura”. Infine ha concluso: “Se il popolo approverà la nuova costituzione, tutte le altre dichiarazioni costituzionali a partire dal 19 marzo saranno nulle”.

Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

summer_school_a_tangeri

Ultimi tweet