EAU Zoom

Dubai lancia la più grande biblioteca di contenuti in arabo

biblioteca dubai

Di Dalal Abu Ghazaleh. AlHayat (03/02/2016). Traduzione e sintesi di Paola Conti.

Lo sceicco Mohammed bin Rashid al-Maktum, vicepresidente degli Emirati Arabi Uniti ed emiro di Dubai, ha lanciato il progetto della più grande biblioteca della regione araba con un investimento di 367 milioni di dollari, uno spazio di oltre un milione di metri quadrati e circa 4,5 milioni di libri in formato cartaceo, elettronici o audio.

L’edificio, che verrà inaugurato nel 2017 e si trova nel distretto di Al-Jaddaf, sarà la sede di oltre 100 attività culturali annuali e mostre perenni di arti, ospiterà organizzazioni specializzate nel supportare i contenuti arabi, si impegnerà a stampare 10 milioni di libri e a distribuirli nel mondo arabo durante i prossimi anni, elargirà i “Premi Mohammed bin Rashid per la lingua araba”, il cui valore ammonta a 2.4 milioni di dirham e lancerà programmi per sostenere l’arabo traducendo 25mila titoli.

In questo modo si sosterrà le “sfida per i lettori arabi” che include 2.5 milioni di studenti da 20.000 scuole nel mondo arabo. La biblioteca conterrà anche un centro speciale per il restauro di manoscritti storici, la libreria personale con pezzi da collezione di Al-Maktum, mostre letterarie ed artistiche durante tutto l’anno e un museo per il patrimonio e la storia della civiltà umana e sarà,quindi, luogo di incontro per gli appassionati di cultura e scienze.

Le strutture della biblioteca potranno accogliere 2.600 visitatori, e saranno dotate di applicazioni e tecniche moderne.

Lo sceicco Al-Maktum ha affermato che il mondo arabo sta affrontando il gap culturale che deve essere colmato con grandi progetti. “Siamo i proprietari della civiltà, della cultura e dobbiamo ravvivare lo spirito di conoscenza dei nostri popoli attraverso iniziative che oltrepassino i confini. Con il lancio di questa biblioteca vogliamo comunicare a tutti che intendiamo trasformare gli Emirati Arabi in un centro della cultura e dell’istruzione e fare della lettura una solida abitudine sociale” ha affermato lo sceicco.

La biblioteca ospiterà associazioni di editori, workshop sulla professione e sui libri arabi. Inoltre sarà attiva anche nella difesa della lingua araba accogliendo il Consiglio Internazionale della Lingua Araba ed il progetto dello sceicco Al-Maktum per l’arabizzazione della nuova terminologia straniera, per garantire il proseguimento dell’uso dell’arabo come lingua principale nella vita contemporanea e per sostenere la ricerca in lingua araba.

Dalal Abu Ghazaleh è corrispondente da Dubai per Al-Hayat.

Vai all’originale

I punti di vista e le opinioni espressi in questa pubblicazione sono di esclusiva responsabilità degli autori e non riflettono necessariamente il punto di vista di Arabpress.eu


Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz