Iraq News Viaggi

Dieci motivi per visitare Erbil

(Your Middle East). Erbil, città del Kurdistan iracheno, è stata eletta Capitale Araba del Turismo del 2014, superando la sexy Beirut, la conservativa Sharjah e la meno conosciuta Taif.

Tre milioni di persone hanno già visitato il Kurdistan iracheno nel 2013 ed Erbil stessa ha accolto numerosi turisti anche famosi come Angelina Jolie, oltre ad aver catturato l’attenzione del National Geographic.

1. La cittadella.

La cittadella di Erbil, roccaforte resa tale dalla sua stessa posizione, si erge su una piana di 10 ettari. Questo spiega il perché Sumeri, Assiri, Babilonesi, Sassanidi, Romani, Abbasidi, Ottomani e altri ancora hanno scelto in passato di stabilirvisi.

La cittadella è in fase di una massiccia ristrutturazione da parte dell’UNESCO anche se alcune parti restano accessibili ai visitatori.

2. Ainkawa

Sulla strada per l’aeroporto c’è il sobborgo tentacolare di Ainkawa, descritto come una delle più grandi enclavi cristiane del Medio Oriente e famoso per le sue chiese.

3. La montagna Korek

Un recente rapporto della CNN ha definito Erbil come la Svizzera del Medio Oriente. Quest’anno ha ospitato la prima edizione dell’Erbil Winter Festival e in futuro si spera possa ospitare le prime Olimpiadi invernali in Medio Oriente.

4. Il minareto Mudhafaria

Costruito nei primi anni del 12esimo secolo, questo minareto è la risposta irachena alla torre di Pisa.

5. La vita notturna di Erbil

Una scoperta sorprendente per i turisti ​​è come la vita notturna di Erbil sta rapidamente diventando una delle più attive della regione, non molto lontana da Dubai o Beirut.

6. Gulan Road

Basta fare un rapido giro su Gulan Road per vedere come Erbil si sta trasformando: hotel a cinque stelle e costose proprietà immobiliari le sono valse il nominativo di “la Dubai dell’Iraq”.

7. Qaysari Bazaar

Situato nei pressi della cittadella antica, Qaysari Bazaar è uno dei più grandi e antichi suq del mondo.

8. Il Castello di Khanzad

Costruito per la principessa curda Khanzad nel 18esimo secolo.

9. Il Parco Sami Abdulrahman

Paragonato al Central Park di New York, il Parco Sami Abdulrahman non è solo il più grande parco della città del Medio Oriente, ma anche tra i più grandi del mondo. Una volta era un centro di detenzione sotto il regime di Saddam Hussein.

10. Centri commerciali

Come i vicini Paesi arabi del Golfo, anche ad Erbil i centri commerciali spuntano come funghi.

Vai all’originale


Giusy Regina

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz