News Politica Turchia

Curdi siriani chiedono alla Turchia di non intervenire militarmente

(Agenzie). Il Partito dell’Unità Democratica, il principale partito curdo della Siria, ha messo in guardia la Turchia dall’intervenire militarmente in quanto minerebbe la pace internazionale e che le milizie curde sono pronte ad affrontare qualsiasi “aggressione”.

“Un intervento militare nel Rojava avrebbe ripercussioni locali, regionali e internazionali e contribuirebbe a complicare la situazione politica in Siria e in Medio Oriente, oltre a minacciare la sicurezza e la pace a livello globale”, recita la dichiarazione del PYD.

Le parole del partito curdo arrivano dopo che le autorità turche hanno riferito che la Turchia è pronta “a qualsiasi possibilità” per respingere i combattenti Daesh (ISIS) dal confine turco-siriano, una mossa che potrebbe anche contrastare qualsiasi tentativo di formazione di uno Stato curdo lungo la frontiera.

 

 


Roberta Papaleo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz