News Politica Società

Croazia: inaugurata la terza moschea del Paese

moschea di rijeka, croaziaAlArabiya (06/05/2013). Circa 20 mila musulmani croati e provenienti dall’estero si sono riuniti sabato nella città portuale sull’Adriatico, Rijeka, per inaugurare il nuovo centro islamico e la terza moschea della Croazia, nazione fortemente cattolica. “Il multiculturalismo e la diversità sono tra i valori di base su cui si fonda l’Unione Europea,” ha detto l’uomo a capo della delegazione UE locale, Paul Vandoren, ricordando che la Croazia si unirà all’Unione il primo luglio. I musulmani in Croazia sono solo l’1,5 percento della popolazione totale, che è di 4,2 milioni di abitanti. Quasi l’87 percento di questi è infatti cattolico. Dei 63 mila musulmani croati, circa 10 mila vivono nell’area di Rijeka. Il centro islamico è composto da un’ampia moschea argentata con un minareto alto 23 metri su una collina che dà sulla baia di Kvarner. Sono presenti anche un asilo, una scuola, una biblioteca ed una clinica. Il centro è stato perlopiù finanziato dalle donazioni dell’emiro del Qatar, Hamad bin Khalifa al-Thani, per una spesa di circa 10 milioni di euro.

La costruzione dell’edificio, progettato da Dusan Dzamonja, è iniziata nell’ottobre del 2009, anche se l’idea risale perfino al 1968. “La costruzione della moschea è vitale per me perché così mia figlia potrà venire qui all’asilo,” ha detto all’AFP un giovane camionista di Rijeka. Azizi Emini, albanese della Macedonia che oggi vive in Germania, ha detto che la sua famiglia “è venuta a vedere la vera pace tra le religioni”. L’uomo, un fornaio di 47 anni, ha aggiunto: “La Croazia, che entrerà prestissimo nell’Unione Europea, può servire come esempio d’integrazione dei musulmani in Europa”. La cerimonia di inaugurazione è stata presenziata anche dal ministro del Qatar per i Fondi e gli Affari Islamici, Ghaith bin Mubarak al-Kuwari. Ad affiancarlo c’erano alti funzionari croati e rappresentanti della chiesa cattolica, insieme a religiosi musulmani della regione e di molte nazioni europee. Le altre due moschee croate sono una nella capitale Zagabria e l’altra nella città orientale di Gunja, al confine con la Bosnia.


Claudia Avolio

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.