I Blog di Arabpress Marocco Mille e una pagina

Consiglio di lettura : “La terrazza proibita” di Fatema Mernissi

Fatema Mernissi copertinaSiete mai saliti sulla terrazza di una casa marocchina? Avete mai respirato l’aria da lassù? Avete mai sentito il vento accarezzarvi la pelle? É lì che ho scoperto cosa si intende per libertà e la sensazione che dà.

Penso che sia proprio per questo che uno dei luoghi dove le donne di casa Mernissi si rifugiano è proprio quello. Lì le donne di famiglia possono inscenare teatrini, in uno spazio tutto loro e possono addirittura intrattenere dialoghi con i vicini (maschi!).

Ora  vi do un po’ di contesto in più. In questo libro, che a tratti sembra più un’autobiografia e in altri un saggio sociologico, Fatema Mernissi ci presenta la sua realtà di donna marocchina, nata a Fez nel 1940, con tutto quello che questa data comporta: piena guerra mondiale e presenza francese, insediata nella Ville Nouvelle.

L’abilità della scrittrice, secondo me, sta nel saper mescolare egregiamente uno stile più romanzato, leggero e molto divertente con uno più accademico, ma non per questo pesante, così che la lettura diventa molto accattivante e coinvolgente.

“La terrazza proibita”, la cui lingua originale è il francese, tradotto da Rosa Rita d’Acquarica, è stato pubblicato in Italia nel 1996 da Giunti Editore.

 

Buona Lettura!