News Siria Zoom

Buongiorno America!

Elaph (05/11/12). Traduzione di Alessandra Cimarosti.

Per la prima volta negli ultimi tempi, sento qualcosa di ragionevole dalla terra dello Zio Sam. Il ministro degli Affari Esteri americano infatti, ha dichiarato che l’opposizione siriana è a rischio  estremismo. E ci sono voluti quasi due anni per vedere un quadro così chiaro? Qualsiasi futuro attenda la Siria, gli estremisti andranno a caccia di corruzione nei panni dell’opposizione? Le mitragliatrici continueranno a colpire ogni cosa sotto il grido “Allahu akbar, Allahu akbar”, come se si trovassero in scene di battaglie cinematografiche. La vecchia e profonda saggezza recita “un nemico saggio è meglio di un amico ignorante”. Dunque, il regime siriano è stato un nemico e saggio se paragonato ad un’ opposizione lacerata che non sa ciò che vuole e come ottenere ciò che desidera?

Possiamo oggi calcolare il numero dei raggruppamenti dell’opposizione e le proprie divisioni? Ogni giorno c’è un gruppo nuovo! La maggior parte di questi raggruppamenti ha un nome storico che riflette la propria direzione; ma sono peggio di AlQaeda. Quest’ultima almeno ha un’organizzazione e obiettivi; l’opposizione siriana non ha nemmeno quelli. Ti diranno “il nostro obiettivo è quello di far cadere il regime!” Bene, tutti vogliono la caduta del regime, ma ciò si può ottenere seminando odio e divisioni?

Ho detto in passato che il regime ha compiuto stragi atroci. Oggi sono convinto che l’opposizione ha compiuto stragi ancora peggiori. E non sono il solo a dirlo, persino le organizzazioni di diritti umani lo hanno detto. Dopo tutto ciò, dobbiamo ancora fornire armamenti all’opposizione? Guardate cosa sta succedendo in Libia. Vogliamo qualcosa di simile nel nostro Medio Oriente?

La regione già ha pagato un prezzo salato per la decapitazione di Saddam non accontentandosi di tagliargli le gambe. Si è diffuso un enorme estremismo sunnita e si è ampliata l’espansione iraniana fino al Mar Mediterraneo. Vogliamo frenare il pericolo e ciò non si verificherà con l’eliminazione del regime siriano, il pericolo dell’estremismo sunnita è mille volte più forte della minaccia iraniana.

Bene, abbattiamo il regime siriano. Poi avrà successo l’espansione iraniana verso l’occidente. E non esiterà ad estendersi in altri posti ancora. Ma quando si diffonderà l’estremismo e il tumulto sunnita armato dopo la caduta del regime, chi potrà frenare il suo imbizzarrirsi quando l’America non è riuscita a farlo in Iraq? L’opposizione non vincerà e non vincerà il regime. E continueremo a versare il nostro sangue.

 


Alessandra Cimarosti

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz