Algeria Economia

Algeria: pionieri del gas da scisto a In Salah

El Watan (14/12/2014). Le operazioni di perforazione e compressione del gas estratto dagli scisti del pozzo pilota di Ahnet, nell’oasi di In Salah, sono state completate la scorsa settimana dalla compagnia nazionale per gli idrocarburi Sonatrach, sponsorizzate dal Forum anglo-algerino per il commercio e gli investimenti.

“Ora ci apprestiamo a testare il pozzo-pilota di Ahnet per verificare determinati parametri che stabiliranno le possibilità di sfruttamento commerciale”, ha riferito Said Sahnoun, Presidente e Direttore Generale ad interim di Sonatrach. Lo sfruttamento del gas da scisto, ha precisato, rappresenta un fattore di crescita da non trascurare, che permetterà a Sonatrach di garantire sicurezza energetica all’Algeria. Algeri prevede infatti di produrre e mettere sul mercato gli idrocarburi non convenzionali entro il 2022, con una produzione stimata di circa 20 miliardi di metri cubi. Operazioni dalle quali la società civile algerina è categoricamente esclusa, nonostante l’impatto che potrebbero avere sull’ecosistema e su chi lo abita.

Carlotta Caldonazzo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi Studiare Arabo?

Ultimi tweet