News Società

Algeria: paese di transito per gli stupefacenti

Elaph (29/06/2012). Le statistiche del comando della polizia algerina indicano che le attività di contrabbando di stupefacenti attraverso i confini occidentali sono aumentate di più di sette volte durante gli ultimi quattro mesi, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Tutto ciò nonostante i controlli severi in cui sono incorse le bande di traffico di droga. Infatti, alcuni gruppi di guardia delle frontiere sono riusciti, ultimamente, a far fallire il contrabbando di 87 quintali di canapa indiana a qualche metro dalla linea di confine nella città di Maghnia.

I numeri e le modalità delle operazioni di contrabbando rendono evidente che il fenomeno sta assistendo a un cambiamento, per esempio le quantità sequestrate sono passate dai chilogrammi ai quintali, con l’adozione da parte delle bande di linee e strategie diverse, che cambiano da un momento all’altro. Inoltre, questi gruppi cominciano ad utilizzare percorsi alternativi, come il tentativo di contrabbandare quantità di stupefacenti via mare.


Viviana Schiavo

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Formazione online

corsi di lingua araba

Ultimi tweet

Formazione

tangeribiz