News Politica

Algeria: dopo le elezioni, nuove proteste

Tout Sur l’Algerie (15/05/12). Pochi giorni dopo le legislative, le proteste riprendono nelle strade algerine. Khaled Keddad, primo responsabile del Sindacato nazionale degli psicologi (Snapsy) ha dichiarato “dicevano che dopo le elezioni, si sarebbero occupati dei nostri problemi. Abbiamo votato, abbiamo fatto il nostro dovere. Adesso chiediamo i nostri diritti”.

Oltre ai medici che ieri hanno protestato davanti alla sede del Ministero della Salute, altri gruppi sociali si uniscono alla protesta. I lavoratori dei Comuni hanno iniziato ieri uno sciopero ciclico di tre giorni. Lo sciopero sarà rispettato ogni due settimane. Esigono il rispetto delle libertà sindacali e del diritto allo sciopero, così come la revisione dello statuto dei lavoratori comunali.

Altro settore toccato dalla protesta è la giustizia. Sette cancellieri sono in sciopero della fame da 9 giorni. Mourad Tchikou dello SNAPAP, ha dichiarato che “la loro situazione è critica”.


Alessandra Cimarosti

Scrivi un commento

Clicca qui per postare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.